Qual è colui che cosa innanzi sé sùbita vede ond’e’ si maraviglia