Oh lasso, / quanti dolci pensier, quanto disio / menò costoro al doloroso passo!

canto V, vv. 112-114