“Nessun maggior dolore che ricordarsi del tempo felice ne la miseria”