levatemi dal viso i duri veli, sì ch’io sfoghi l’suol che l’core m’impregna, un poco prima che l’piantosi raggeli