“Là dentro si martira/ Ulisse e Diomede, e così insieme/ a la vendetta vanno come a l’ira;”

Canto XXVI, vv. 55-57