e menommi al cespuglio che piangea, per le rotture sanguinenti in vano.