E come l’aere, quand’è ben pïorno, per l’altrui raggio che ‘n sé si reflette, di diversi color diventa addorno.

[Pur XXV (91-93)]