così tornavan per lo cerchio tetro/da ogne mano a l’opposito punto,/gridandosi anche loro ontoso metro