Così scendemmo ne la quarta lacca, pigliando più de la dolente ripa che ‘l mal de l’universo tutto insacca