Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti, ma per seguire virtute e canoscenza.

XXVI 118-120